"...Il mondo di Fiorenza quello poetico del ricordo, delle antiche case appenniniche rappresentate con estrema accuratezza, dei personaggi rustici, dei cavalli bradi al galoppo in praterie aperte........"

Umberto Sgarzi  (Bologna, 5 Gennaio 2003)